home page
  • Titolo: Valdesi d'Italia
  • ISBN: 88-7016-735-6
  • Genere: Saggio con approccio ironico
  • Pagine: 184
  • Editore: Sonda, Casale Monferrato
  • Anno pubblicazione: 2008
  • Prezzo di copertina: esaurito
valdesi

In Italia esiste una piccola chiesa che fa riferimento alla famiglia riformata dei presbiteriani, è la Chiesa Evangelica Valdese.
Presso gli ambienti più colti della penisola i Valdesi godono di ammirazione per la loro cultura biblica e la fedeltà ai propri principi. I Valdesi, come il presbiteriano della barzelletta, sono impegnati nelle attività sociali e di volontariato e sono fautori della vivace attività culturale che anima le valli dove sopravvivono come in un'area protetta: le Valli Valdesi (appunto).
La loro capacità di produrre eventi culturali, di partecipare a riunioni, incontri, convegni di studio e seminari, oltre che a fondare e far sviluppare associazioni, società di studi, circoli e cooperative mina seriamente le loro condizioni psicofisiche. Ma è un prezzo da pagare perché "l'impegno" è l'ambito in cui i Valdesi, soprattutto quelli di sinistra, devono vivere la loro fede.
Alcuni Valdesi hanno ricoperto il ruolo di deputati o senatori della repubblica. La maggior parte di loro è stata eletta nelle fila dei partiti di sinistra. Recentemente, la breve nomina di Paolo Ferrero a Ministro della Repubblica (anche se già un altro valdese lo era stato precedentemente), rischia di cancellare il ricordo del primo e grande Senatore valdese, il pastore Tullio Vinai.

Sergio Velluto,
Valdesi d'Italia,
Edizioni Sonda, 2007

Il mio indirizzo e-mail è:

sergio.velluto chiocciola gmail.com